Franchising: consigli per stipulare il contratto

Il franchising è una particolare collaborazione stipulata tra imprenditori e aziende per la distribuzione di bene o servizi che consiste nell’affidarsi proprio a un format già affermato e avviato sul mercato. Da un lato prevede l’affiliante, ovvero un’azienda con una formula consolidata e dall’altra un imprenditore che è affiliato.

Quali sono gli obblighi dell’affiliato e affiliante?

Sono previsti obblighi per entrambe le parti, in modo da rendere conforme questa collaborazione per avviare l’attività scelta. L’affiliante deve fornire al potenziale affiliato una copia del contratto almeno un mese prima della reale stipula. Inoltre devono essere specificati i marchi usati con eventuale licenza, registrazione o deposito. E’ importante anche che l’affiliato conosca la lista degli attuali franchisee e la cronistoria delle affiliazioni di un periodo che copre almeno gli ultimi 3 anni.

Franchising, Arriva a Cosenza uno sportello per supportare gli imprenditori

La crisi, la difficoltà di mercato e il settore del lavoro che entra in crisi. Secondo un recente studio che ha analizzato la chiusura delle imprese in Calabria ha fatto emergere un dato interessante sull’andamento italiano. Sembra che le attività maggiormente in crisi siano quelle nate in franchising. Si tratta di una formula di collaborazione che unisce imprenditori e aziende per la produzione o distribuzione di servizi o beni. Per poter tutelare gli utenti da eventuali truffe, nella città di Cosenza si è deciso di inaugurare, nella sede di Confesercenti Cosenza, uno sportello denominato Franchising Point.

Come funziona il nuovo progetto di tutela degli imprenditori?

Questo nuovo punto di accoglienza permetterà di poter offrire totale assistenza agli imprenditori che operano su diversi settori, secondo la formula del franchising. Il discorso poi si apre anche verso coloro che devono ancora aprire la propria impresa. L’attività che svolge, da anni, la Confesercenti Cosenza permette di poter sempre aumentare il livello di solidità della categoria, cercando di diventare il punto di incontro perfetto tra le parti che formano questa collaborazione, ovvero i franchisee e i franchisor.

Franchising di Successo

Franchising, Come Scegliere l’idea migliore per avere successo?

Scegliere di affidarsi ai franchising è un’ottima possibilità per poter aprire un’attività che abbia successo. Quando si decide di puntare sull’apertura di un negozio in franchising avrai sempre la certezza di partire da una serie di vantaggi garantiti. Prima di tutto il brand ti offre un’importante aiuto in fase di avvio, affiancandoti anche una buona gamma di fornitori. Al tempo stesso ottieni un nome, che è già noto nel settore, e gli uffici marketing che si occuperanno di pubblicizzare l’attività.

Proprio per questo giorno giungono sul mercato nuovi franchising che propongono affiliazioni a chiunque voglia provare a mettersi in proprio. Vi sono marchi storici che con il tempo sono diventati il vero desiderio base per i nuovi aspiranti imprenditori. Chiaramente, scegliendo di seguire questa strada vi saranno delle limitazioni in più in termini di scelte, poiché sarà necessario attenersi alle decisioni prese dall’azienda che è titolare del brand.

Cerchiamo di capire come iniziare un nuovo progetto valutando le attività in franchising migliori.

Cos’è il franchising: tutto ciò che devi sapere prima di metterti in proprio

Spesso ne sentiamo parlare ma quanto conosciamo del mondo del franchising? Se sei in procinto di metterti in proprio e lavorare con una tua attività sei nel posto giusto. Questo tipo di contratto, infatti, potrebbe aiutarti a ridurre al minimo i rischi massimizzando la buona riuscita dell’avvio di una nuova attività.

Prima di tutto di cosa parliamo quando citiamo il franchising: si tratta di un accordo commerciale che regola il rapporto tra affiliato e affiliante. Prevede la gestione di una catena di punti vendita che ventano condivisione per risorse, conoscenze ed eventuali rischi. Viene regolato dalla Legge 129/2004.

Perché scegliere il franchising

Il franchising parte da un business che utilizzi un’idea vincente, ovvero la cosiddetta casa madre: da qui si passa a una strategia di espansione che permetterà di aprire diversi punti vendita locati in più posti. L’affiliato è colui che entra a far parte di questa catena dopo aver pagato una somma di ingresso. Annualmente pagherà una quota per utilizzare il marchio e permettere così la vendita di beni o servizi.

Il glossario dei termini tecnici sul franchising

L’aspirante imprenditore che vuole aprire un’attività in franchising si trova spesso di fronte ad alcuni termini inglesi poco conosciuti in Italia.

Franchisor: è l’azienda affiliante che propone il business. Di solito ha già sperimentato l’attività attraverso uno o più punti pilota e intende trasferire le sue conoscenze ad altre persone interessate a replicare il suo modello di business sul territorio.

Franchisee: è l’affiliato, cioè colui che decide di sottoscrivere un contratto di affiliazione commerciale per entrare a far parte della rete in franchising.

Franchise: è la proposta di business che il franchisor offre all’affiliato

Know-how: è l’insieme delle conoscenze tecniche e commerciali necessarie per condurre il business e che l’affiliante è tenuto a trasferire all’affiliato.

Fee d’ingresso: è la somma che l’affiliato deve pagare per entrare a far parte della rete in franchising.

Franchising Redditizi

Quando si sceglie di aderire ad una rete in franchising è necessario fare delle importanti valutazioni. Il successo di un punto vendita può dipendere da diversi fattori e non tutti possono essere considerati dei franchising redditizi.

Il franchisor attento si preoccupa di verificare se la location è adeguata per condurre il business. Un altro aspetto importante è il marchio: un marchio noto e che opera già da molto tempo sul mercato può rappresentare opportunità di franchising più redditizi rispetto a marchi nati da poco. E’ anche importante verificare quanti punti vendita sono già aperti sul territorio nazionale in modo da avere un’idea precisa se il business è realmente redditizio.

Informazioni sulla legge sul franchising

I franchisor devono adempiere a quanto riportato nella legge sul franchising. Si tratta di una serie di norme che regolano il rapporto tra l’affiliato e l’affiliante, in tutta le fasi in cui si sviluppa la trattativa: sia prima di firmare il contratto che dopo la firma.

Ad esempio la legge sul franchising prevede che l’affiliante metta a disposizione dell’affiliato i bilanci degli ultimi 3 anni già un mese prima della sottoscrizione del contratto. Ciò per fare in modo che l’aspirante affiliato possa verificare che il franchisor sia un’azienda solida e nella quale si possa riporre fiducia.

L’affiliante deve poi fornire informazioni precise sulla fee d’ingresso, sulle royalties mensili, sul know-how da trasferire nonché sui punti già aperti e su quelli che hanno chiuso (includendo anche le motivazioni di eventuali fallimenti).